Mobilità studentesca all'estero

Da diversi anni il nostro Istituto si occupa di programmi di mobilità internazionale studentesca e valorizza le competenze trasversali acquisite dagli allievi e dalle allieve che aderiscono ad un tale progetto.

In particolare, in riferimento alla nota ministeriale MIUR prot. N. 843 del 10 Aprile 2013, relativa alla mobilità studentesca internazionale, considerata ormai parte integrante dei percorsi di formazione e di istruzione, la scuola si occupa di informare e di orientare coloro che desiderano affrontare esperienze di studio  all’estero. Alle famiglie si richiede di scegliere in autonomia le agenzie, gli enti esterni alla scuola, nel settore per l’esperienza di mobilità studentesca all’estero.  

Di norma, al terzo anno gli studenti e le studentesse possono fare domanda e prepararsi a frequentare il quarto anno all’estero. Tali esperienze possono avere durata annuale o essere circoscritte ad un arco di tempo più limitato.

La scuola ritiene inoltre che chi vuole parteciparvi debba possedere un solido profitto scolastico e aver dimostrato nei primi tre anni di studio l’autonomia necessaria ad un buon recupero e a un proficuo reinserimento nella classe di appartenenza.

Per questo motivo adotta un protocollo relativo alla reintroduzione degli studenti che hanno svolto periodi di studio all’estero valido per tutti i consigli di classe. In tale regolamento sono fissate le linee guida per le prove e le discipline oggetto di integrazione al rientro dal periodo all’estero, per assicurare trasparenza e coerenza fra i diversi Consigli di Classe dell’istituto.

Le esperienze di studio compiute all’estero da alunni italiani delle scuole secondarie di II grado, attraverso i soggiorni individuali, sono valide per la riammissione nella scuola di provenienza e sono valutate, ai fini degli scrutini, sulla base della coerenza con gli obiettivi didattici previsti dai programmi di insegnamento (Direzione Generale degli Scambi Culturali-Div.III Prot.1108/36 e Nota Prot. 843 del 10 aprile 2013 del M.I.U.R.).

In ottemperanza alle disposizioni sul tema dell’ex Alternanza scuola-lavoro ( Legge 107 del 2015, commi 33 e 43) e ai chiarimenti del 28/3/2017 ( Nota 3355, “Chiarimenti interpretativi ”), il nostro Istituto considera anche i periodi annuali , semestrali o trimestrali di mobilità studentesca internazionale attività a tutti gli effetti valide come riconoscimento di PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento).

Di seguito, il nostro regolamento per la mobilità studentesca presente nel PTOF e approvato dal Collegio dei Docenti.

La docente referente :  Stefania De Lorenzo      stefania.delorenzo@liceoporporato.edu.it

Allegati
Protocollo per la mobilità studentesca in uscita
Allegato 1 - Richiesta per mobilità all'estero
Allegato 2 - Patto di corresponsabilità per le esperienze di studio all’estero
Allegato 3 - Relazione su esperienza di mobilità all'estero